Cton Fest, la politica ecologica

CORIGLIANO D’OTRANTO – C’è la politica, la tecnologia, la filosofia, l’economia, l’arte, la teologia: per ripensare il rapporto uomo-ambiente Cton, il festival del paesaggio, chiama a raccolta tutti gli attori coinvolti. Non un’analisi a compartimenti stagni, ma un dialogo innovativo, originale, inedito.

Al via da sabato a Castello De’ Monti di Corigliano d’Otranto la terza edizione della manifestazione ideata e progettata dall’associazione “Prendi Posizione”. Più di 60 ospiti, stand enogastronomici in collaborazione con La Terra che nutre, e poi workshop, dibattiti e concerti.

Sabato tra i focus tematici, lo stato dell’arte della 275 Maglie-Leuca e del cementificio Colacem di Galatina. Poi dalle grandi opere e i colossi, si passa alla terra, i suoi frutti, le nuove politiche territoriali per un futuro sostenibile. insomma quel rapporto tra cibo e centri urbani che occorre ripensare secondo una visione più democratica.

Un tema, quello del rapporto tra uomo e ambiente, il cui studio affonda radici lontane. Perchè alla base di tutto c’è un messaggio chiaro: è dall’amore per se stessi che occorre ripartire per imparare ad amare tutto il resto.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*