Paura in mare per tre amici leccesi: barca in avaria al ritorno dalla Grecia

OTRANTO- Stava per trasformarsi in tragedia la giornata trascorsa nell’isola greca di Othoni, per tre imprenditori leccesi che sulla loro imbarcazione stavano facendo rientro in Italia. Arrivati nel canale d’Otranto, a circa 20 miglia dalla costa, il natante di otto metri ha cominciato ad imbarcare acqua. L’episodio sabato sera intorno alle 19. I tre salentini Carlo Quarta, Emiliano Inguscio e Simone Acquaviva, sono stati costretti a lanciare l’allarme. L’acqua ha invaso in pochi minuti la barca e ha mandato in tilt i quadri elettrici e il motore.

I tre amici sono così rimasti in balìa delle onde sino all’arrivo dei soccorsi. A recuperarli sono stati alcuni amici che erano con loro sull’isola e da cui sono stati raggiunti e dai militari della guardia di finanza di Otranto arrivati con una motovedetta e con un elicottero. L’imbacazione in avaria è stata trainata sino al porto idruntino. Per le tre persone a bordo solo tanto spavento.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*