Taranto: un “bazar” della droga in città vecchia attraverso le finestre. 12 arresti

TARANTO- Le dosi di eroina, cocaina, hashish e marijuana venivano passate agli acquirenti attraverso le grate delle finestre di un vicolo. Come in un “bazar” della droga, in città vecchia a Taranto, ce n’era per tutti i gusti. La Polizia ha annientato la piazza di spaccio arrestando 12 persone. L’andirivieni era costante, i clienti arrivavano anche dalle province di Bari, Brindisi e Potenza.

Lo scambio avveniva anche alla presenza di minori, mediante la consegna di involucri attraverso locali protetti da grate o porte blindate, oppure tramite il lancio dalle finestre o persino calando un cestino da un balcone al primo piano); involucri che gli acquirenti provvedevano poi a nascondere negli indumenti, in bocca o, in un caso, nel cappottino di un cane. Tutto è stato svelato dalle telecamere nascoste, piazzate dagli investigatori nel vicolo. Le indagini sono partite quando, a gennaio scorso, i Falchi della Squadra mobile fermarono un giovane, che è oggi tra gli arrestati, trovandolo in possesso di hashish e di tutto l’occorrente per il confezionamento delle dosi, oltre a un elenco di nomi con relative cifre e rendicontazione.

Gran parte degli arrestati hanno precedenti specifici, e alcuni di loro, peraltro già sorvegliati speciali, anche per armi, furto, associazione di stampo mafioso ed evasione. Con la collaborazione della Squadra Mobile di Ancona, uno dei destinatari della misura cautelare è stato rintracciato e arrestato nel comune marchigiano. Nel corso dell’operazione sono stati sequestrati 250 grammi di sostanza stupefacente tra hashish, cocaina ed eroina, la somma di 5.000 euro e tutto il materiale necessario per il confezionamento della droga.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*