Al via a Lecce “Le Giornate del Lavoro” della Cgil. Camusso: poco impegno per il Sud

DETTALGROS

LECCE- Un rilancio dei temi del lavoro attorno all’argomento della democrazia. Per il terzo anno le “Giornate del Lavoro” della Cgil si svolgo noa Lecce. Sino al 16 settembre dibattiti, incontri, mostre, musica, teatro e cinema. “Democrazia E'” il tema della quinta edizione dell’evento nazionale della Cgil che mette al centro il lavoro, i diritti e le grandi manifestazioni sociali ed economiche, in una terra, il Salento, dalle tante problematiche ancora aperte: Ilva, caporalato, politiche energetiche con Tap. Temi sui quali si è soffermata Susanna Camusso, segretario generale della Cgil , arrivata a Lecce per inaugurare la prima giornata nel teatro Apollo. “Non mi pare che si possa dire che ci sia una scelta decisa nel ridurre la diseguaglianza che oggi c’e’ tra Nord e Sud, anche a partire dal fatto che c’e’ molto tentennamento su cantieri ed investimenti gia’ programmati- ha detto- Tap? Sicuramente in questi anni è mancata la concertazione con le popolazioni, ma non si può dire “no” a tutti i costi sulle grandi opere, non siamo per la decrescita”. Sul tema delle chiusure domenicali la Camusso ha sottolineato: “Non e’ vero che sono le aperture ad aumentare i consumi, basta guardare i numeri”. Ad aprire la prima giornata dell’evento che porterà a Lecce anche il ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio e il ministro per gli Affari Europei Paolo Savona, la proiezione in anteprima del docu-film “967 il tempo del noi” , del regista Mimmo Calopestri, a cui è seguito il dibattito alla presenza del segretario generale Cgil Puglia Pino Gesmundo e del segretario generale di Lecce Valentina Fragassi.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*