Borgo San Nicola, è di nuovo allarme: palazzina a rischio crollo. I residenti non vogliono rientrare

LECCE – E’ stato il crollo di calcinacci a lanciare nuovamente l’allarme a Borgo San Nicola, in Via Calore. E’ accaduto intorno alle 19 e i residenti sono sul piede di guerra per l’ennesima volta.  Lo scorso anno proprio gli occupanti di quelle palazzine di proprietà comunale avevano lanciato un appello ai nostri microfoni sull’inagibilità e fatiscenza degli stabili.

Nel tardo pomeriggio è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco per mettere in sicurezza la zona. I residenti hanno abbandonato le abitazioni e si sono radunati nell’atrio manifestando tutto il loro dissenso e la loro preoccupazione. Una situazione che va avanti da oltre due anni e alla quale qualcuno di loro si è opposto duramente, esigendo garanzie in merito e chiedendo di avere subito una dimora sostitutiva. Ad oggi ancora nulla di fatto.

I calcinacci precipitati al suolo da una finestra dei piani alti sono crollati poco dopo il passaggio di una donna che in quel momento attraversava l’atrio in compagnia della sua bambina.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*