In carcere dopo la violenza sessuale, preparava la fuga

GALLIPOLI- Era in casa a Gallipoli e alla vista degli agenti, con la complicità dei familiari, ha cercato di nascondersi e di fuggire. Luigi Natali, 71 anni, condannato in via definitiva dalla Cassazione per violenza sessuale continuata e minacce gravi, è stato trovato in casa dopo essersi reso irreperibile per 8 mesi. La condanna della Suprema Corte infatti era stata emessa a gennaio ma lui aveva fatto perdere le tracce, nascondendosi per sottrarsi all’esecuzione dell’ordinanza di arresto. I fatti per i quali è stato condannato sono stati commessi dal 2004 al 2006. Tre anni di violenze nei confronti di una donna che ha poi denunciato il 71enne . Dovrà scontare 7 anni e 6 mesi di reclusione. Gli agenti sono arrivati a lui grazie ad un’incessante attività di polizia giudiziaria

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*