Melma in mare, nuovi prelievi Arpa rassicurano: balneabilità sicura a San Cataldo

SAN CATALDO- Dopo il primo monitoraggio, arriva la conferma dal secondo ciclo di prelievi effettuato da Arpa Puglia nel mare di San Cataldo: nonostante la melma finita in acqua il 14 agosto, non c’è traccia di inquinanti. Balneabilità sicura e garantita, quindi, nel tratto di spiaggia pubblica e lidi compreso tra il confine con Vernole e il molo di Adriano. I nuovi prelievi sono stati eseguiti nella giornata di sabato e i risultati sono giunti in queste ore: gli Enterococchi intestinali e per l’Escherichia Coli sono al di sotto della soglia di legge oltre la quale scatta il divieto per la balneazione.

Gli ulteriori controlli sono stati disposti dal dirigente dal Dap di Lecce, Roberto Bucci. Sin da subito, Aqp aveva escluso problemi all’impianto di depurazione e alla rete della fogna nera, imputando la possibile causa a disagi nella rete della fogna bianca. In ogni caso, i campioni escludono ancora una volta la presenza di una contaminazione di origine fecale.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*