Per Meluso è ancora tempo di calciomercato: parola d’ordine CEDERE

LECCE (di M.C) – È ancora tempo di calciomercato per il direttore sportivo del Lecce Mauro Meluso; ora la società di Via Col. Costadura deve  cedere e può farlo in serie C fino al 25 agosto.

Il diesse calabrese deve sfoltire la rosa da tutti gli elementi in esubero e poi deve risolvere la “grana” legata al calciatore brindisino Cosimo Chiricò, sgradito ad una parte della tifoseria. Il dilemma è: tenerlo oppure cederlo? Potrebbe anche essere ceduto a patto che ci siano pretendenti importanti della terza serie nazionale perché il calciatore ha firmato un contratto quadriennale e il Lecce non dovrebbe svenderlo.

Sono tanti i calciatori che non rientrano nel progetto tecnico ad incominciare da Doumbia, il franco-maliano non riscattato dal Livorno è rientrato a Lecce ma è fuori rosa, così come Pacilli e Costa Ferreira che non sono nemmeno partiti per il ritiro precampionato ma si sono allenati in sede, e poi i centrocampisti Maimone e Megelaitis, così come il portiere Chironi che avrebbe bisogno di giocare con continuità e Di Matteo che comunque dovrebbe avere un buon mercato in serie C, infine c’è da sistemare il giovane Gambardella e valutare bene la situazione di Armellino e di Saraniti, entrambi potrebbero partire.

Mentre sul fronte entrate si può ancora operare con i calciatori svincolati, a tal proposito c’è sempre Bovo che si allena con i giallorossi che potrebbe firmare un contratto annuale legato alle presenze per diventare l’uomo in più della retroguardia salentina.

Intanto la squadra continua il suo lavoro di preparazione nel quartier generale di Martignano in vista dell’esordio in campionato a Benevento.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*