Fiumi di droga in discoteca: sette arresti a Santa Cesarea Terme

SANTA CESAREA TERME- La droga a fiumi nelle discoteche salentine arriva anche da fuori: pusher torinesi, baresi, abruzzesi e campani sono stati arrestati nelle scorse ore nei pressi o all’interno dei locali notturni di Santa Cesarea Terme, in particolare all’uscita di una discoteca del posto nota per i suoi eventi internazionali, lungo la provinciale. Sette in manette in tutto. Avevano un armamentario non indifferente. Sono state 36 ore di lavoro intenso per i carabinieri della Compagnia di Maglie.

In manette è finito Giuseppe Lamagna, 27 anni, napoletano, sorpreso con 47 pastiglie di ectasy per complessivi 15 grammi. Aveva con sé anche 765 euro in contanti. Poi, Daniele Bartolo, 23 anni, di Triggiano, è stato ritrovato in possesso di nove dosi di cocaina e 14 di ketamina. La 33enne Manuela Persichitti, di Torino di Sangro, in provincia di Chieti, aveva con sé due dosi di cocaina e quattro di mdma.

 

Giuseppe Russo

 

Nei guai anche tre torinesi: i 22enni Simone De Castro e Alberto Basilotta, entrambi già noti, trovati con

addosso 19 dosi di ketamina, 7,28 grammi di marijuana, due dosi di mdma e 710 euro in contanti ritenuti provento illecito. Di Settimo Torinese è anche Federico Rosa, 21 anni, con 7 compresse di ectasy e due dosi sempre di mdma. Infine, Giuseppe Russo, anche lui 21enne, originario di Orta di Atella: aveva 19 dosi di cocaina.

 

 

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*