La deputata della Lega Tateo sul presunto stupro: “Castrazione chimica ed espulsione”

QuattroStelle

MELENDUGNO- Sulla vicenda del presunto stupro a Torre dell’Orso è intervenuta la parlamentare pugliese della Lega Anna Rita Tateo che dice: “Castrazione chimica ed espulsione per il richiedente asilo stupratore”.

“È inaccettabile- dice la deputata – che chi mette piede nel territorio italiano, richiedendo asilo e protezione, possa macchiarsi di reati tanto osceni. Violentare una ragazzina ubriaca, forse spalleggiato da un complice, è di per sè un reato allucinante, ma lo è di più se chi lo commette ha fatto richiesta di protezione. Se queste accuse venissero confermate dalle autorità competenti, oltre all’espulsione questo criminale meriterebbe la castrazione chimica”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*