Tap, un’ora e mezza di faccia a faccia Conte-Potì. Il sindaco: “stesso iter di Ilva, ci rivedremo presto”

ROMA –  E’ durato un’ora e mezza il faccia a faccia su Tap tra il premier Giuseppe Conte e il sindaco Marco Potì. L’appuntamento si è tenuto oggi alle 18,00 a Palazzo Chigi. Dalle prime informazioni che trapelano, si sa che il presidente del Consiglio ha ascoltato le osservazioni fatte dal primo cittadino di Melendugno, presente assieme all’ingegnere Alessandro Manuelli e al vicesindaco Simone Dima, e ha fatto sapere che il governo sta passando al setaccio le carte e ricostruendo la procedura.

“Il presidente Conte – riferisce Potì – ha affermato che valuteranno, come fatto per Ilva, assieme ai tecnici dei Ministeri, tutte le criticità per valutare se ci sono criticità per fermare la realizzazione di questo gasdotto”.

Il Presidente del Consiglio, dal canto suo, ha commentato così  l’incontro: «Oggi ho avuto lungo confronto con il sindaco di Melendugno, accompagnato da consulenti tecnici e giuridici che mi hanno rappresentato alcune criticità del progetto Tap. All’esito di questo scambio, ho assicurato loro che questo governo opererà una valutazione approfondita di tutti gli aspetti segnalati e una attenta ricognizione delle attività sin qui svolte. Ovviamente ho anche rappresentato che si tratta di impegni giuridici già deliberati dal precedente governo».

Conte aveva annunciato da Washington che, appena tornato in Italia, avrebbe incontrato il sindaco assieme ai suoi ministri competenti. Una convocazione fulminea: nella giornata del 1° agosto è giunta al Comune la richiesta di trasferta a Roma. Detto, fatto, dunque. “Le inquietudini di cui parlava – aggiunge Potì – sono per noi dati di fatto: la Poseidonia davanti alla costa di San Foca c’è, la centrale di Melendugno è pericolosa perché vicinissima alle case e a 30mila abitanti. Su questo è stato molto attento e ha preso appunti. Il dossier era molto conosciuto dal premier, stanno già studiando le carte e questo mi fa piacere – ha commentato Potì lasciando Palazzo Chigi -.  Ci rivedremo tra un po’ di tempo per fare delle valutazioni insieme“.

 

 

Queste le parole di Potì prima dell’incontro:

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*