Omicidio Fasano, l’autopsia conferma: ucciso da un unico colpo alla tempia

Il luogo dell'omicidio di Francesco Fasano

MELISSANO – E’ stata eseguita nel primo pomeriggio dal medico legale Roberto Vaglio l’autopsia su Francesco Fasano, giovanissima vittima di omicidio. Amazzato a mezzanotte tra martedì e mercoledì scorsi, Fasano aveva 22 anni. L’esame conferma: ucciso con un solo colpo di pistola alla tempia che ha trapassato il cranio. Diverse le lesioni da trascinamento, post morte

Un omicidio che sembra un’esecuzione mafiosa in piena regola e per il quale sono stati arrestati Daniele Manni, 39 anni di Casarano, e Angelo Rizzo, 23 anni di Melissano, che rispondono di omicidio volontario aggravato da futili e abietti motivi. Altre 8 persone sono state arrestate per un giro di spaccio e una faida per il commercio della droga in cui sarebbe maturato l’omicidio.

L’autopsia è stata eseguita nella camera mortuaria dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*