Per brindare all’estate gli italiani scelgono il rosé salentino: parola di Vinarius

LECCE -Il rosato piace sempre di più, quello salentino in particolar modo. Con l’avvio ufficiale dell’estate l’osservatorio di Vinarius -associazione che rappresenta oltre cento enoteche italiane- stila un report sull’andamento dei consumi dei vini più gettonati durante l’estate e sui trend di vendita per i prossimi mesi.

Quello che emerge è in primis il rinnovato interesse per i vini rosati “freschi, leggeri e facili da abbinare” (per i quali la richiesta è aumentata del 20%). Sull’origine delle bollicine rosé maggiormente richieste, l’analisi conferma il Salento come la patria produttrice indiscussa: i vini di questo territorio rappresentano oltre il 60% delle richieste. Seguono i rosati del Veneto e dell’Abbruzzo.

Per quanto riguarda la suddivisione delle vendite estive di vini (comprese tutte le tipologie: fermi e spumanti, secchi e dolci), sono i vini bianchi ad andare per la maggiore. A seguire i rosati e i rossi.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*