Acqua in casa e strade in frantumi: a Ugento i danni del maltempo e la rabbia dei cittadini

UGENTO- Il day after di Gemini è una grande rabbia. Una manciata di minuti di pioggia, una bomba d’acqua vera e propria, e specie qui, in via Fontana, come dimostra questa foto, la situazione è diventata emergenziale. Gli scantinati allagati sono evidentemente il danno minore. L’acqua fin dentro casa, i mobili bagnati, inzuppati persino armadi e materassi: niente di tutto questo ci si aspettava all’improvviso. La frazione di Ugento è stata la più colpita dal maltempo di lunedì, con le strade verso il mare interrotte, persone intrappolate nell’auto e tombini che non hanno fatto il loro lavoro in una zona in cui il rischio idraulico è presente e le marine sono sprovviste di vasche di collettamento. Anche nella piazza del paese non si parla d’altro.

Vigili del fuoco e Protezione civile di Ugento hanno lavorato di gran lena. Ma al terzo giorno di perturbazione diverse strade non hanno retto. Contrada Sant’Anna e le altre intorno sono state letteralmente flagellate. Ora che l’acqua si è riassorbita si capisce anche il perché. I canali sono completamente ostruiti.

In mattinata l’amministrazione ha chiamato a rapporto il Consorzio Ugento Li Foggi. L’attivazione di una unità di crisi stabile in Comune ha reso possibile già nelle scorse ore l’avvio dei lavori di sistemazione delle arterie andate in frantumi. La spesa di partenza, per ora, è di 30mila euro. E non è poco. Si guarda il cielo sperando che le nuvole lascino il posto all’estate.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*