Indagini non chiuse, scadono i termini: torna in libertà l’uomo che travolse e uccise un 60enne

LECCE – Non sono state concluse per tempo le indagini preliminari, così sono scaduti i termini e, dopo sei mesi, torna in libertà il 36enne bulgaro che travolse uno scooter, uccidendo Albino Saracino e ferendo il figlio minorenne della vittima.

Marin Traykov, arrestato per omicidio stradale, dunque, è un uomo libero. Il drammatico incidente avvenne l’11 dicembre del 2017, in viale Marche, a Lecce. L’uomo, sottoposto alle analisi di routine, risultò positivo all’alcol test. È difeso dall’avvocato Benedetto Scippa.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*