Come vendere casa senza (troppa) fatica

La prima impressione è quella conta: pillole di saggezza che non si applicano solo agli incontri tra persone ma che valgono anche quando si tratta di una casa. Spesso le case fanno fatica a trovare un acquirente solo perché vengono presentate male. E se anche qualche cliente si mostra disponibile a soprassedere sull’aspetto poco invitante, di solito pretende di ridurre il prezzo in vista delle migliorie che dovrà avviare. Ma quando poi si scoprono i segreti di come vendere casa e si mettono in pratica, quello stesso immobile fino a poco tempo prima triste e poco invitante diventa un appartamento conteso tra più pretendenti. Un po’ come una donna dopo una rigenerante giornata in un centro di bellezza. Bisogna spendere un po’ di tempo e un pochino di denaro, ma ogni sforzo viene adeguatamente ricompensato.

Bisogna colpire l’immaginazione. A volte ci sono lavori importanti da sostenere, se però l’acquirente in visita viene favorevolmente colpito dall’aspetto della casa, se riuscirà a vedersi lì con la mente mentre a fa colazione la domenica mattina o a immaginare l’angolo relax in cui rifugiarsi dopo una giornata di lavoro, allora darà meno importanza alle eventuali piccole ristrutturazioni. Perché tanto quelle capitano ovunque, la sintonia e il feeling a prima vista invece no. Giocare sull’emotività: questo è uno dei segreti di chi vuole capire come vendere casa bene e in fretta. Ecco in che modo agire.

1 Occupati della manutenzione
Per evitare che la casa abbia un aspetto abbandonato e fatiscente, controlla e sistema gli esterni:
se necessario rinfresca la vernice e ripara imposte, ringhiere, balconi;
dipingi le pareti e il soffitto delle stanze: serve a valorizzare la casa con una minima spesa. Copri il vecchio colore alle pareti, soprattutto se cupo e scuro, e punta sul bianco perché rende le stanze più ampie e luminose;
sistema porte e finestre controllando che non cigolino o facciano fatica ad aprirsi;
sostituisci le lampadine vecchie anche in cantina, non puoi permetterti che qualche locale rimanga al buio per via di una lampadina bruciata.

2 Pensa a grandi pulizie
Come si vende una casa se non è pulita in maniera impeccabile? Polvere, macchie, disordine e magari una confusione anche di arredi di epoche diverse evocano sensazioni negative. Pulire bene aiuta a colpire positivamente il compratore e dargli l’impressione di una casa molto curata.
Pulisci a fondo bagno e cucina, sono i due locali test dove niente può essere lasciato al caso. In cucina sgrassa tutto, dai fornelli al muro, e riponi ogni cosa negli armadi. Più le superfici sono vuote migliore sarà l’effetto.
Lo stesso vale per il bagno, dove in bella vista non devono esserci nemmeno shampoo e spazzolini, ma solo asciugamani puliti e magari due candele.
Attenzione alle rubinetterie, via ogni traccia di calcare: devono brillare come nuove.
I pavimenti vanno rimessi a lucido o lamati nel caso di parquet. Quando brillano valorizzano parecchio una casa.

3 Rimodernare gli spazi
Come vendere casa se nessuno la vuole? Cominciando a tirare fuori il suo lato migliore. Che molto spesso è sepolto sotto vecchi arredi, oggetti personali e vecchi ricordi. Per mettere in evidenza i lati positivi del tuo appartamento è necessario modernizzarlo altrimenti non resta che abbassare il prezzo di vendita. Questo è quello che fanno gli home stager, veri esperti del come vendere casa: spostano adattano e alleggeriscono. Puoi contattarne uno o cominciare con il fai-da-te:
illumina le stanze, dipingi in chiaro le porte e gli infissi di legno scuro che sono il primo segnale di una casa datata.
svuota gli ambienti, alleggerisci i ripiani, elimina il sovraccarico di quadri e suppellettili che appesantiscono visivamente e creano disordine. L’ordine, la pulizia e la luminosità sono i veri tre assi nella manica.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*