Controlli del Noe nei lidi, scattano sanzioni e due sequestri a Salve

SALENTO- Controlli a tappeto sui lidi balneari della costa salentina e su tutte le strutture ricettive che si affacciano sul mare. Solo nel mese di maggio i carabinieri del Noe hanno effettuato ispezioni e verifiche in stabilimenti balneari, pizzerie e ristoranti, b&b, hotel, villaggi turistici. Decine le strutture controllate, da Otranto agli Alimini, da Santa Caterina a Marina di Pescoluse. Lo scopo dei controlli è stato quello di verificare eventuali violazioni alle prescrizioni impartite dagli organi competenti in materia di edilizia, paesaggio e demanio marittimo, ma anche sulla regolarita’ dei sistemi e procedure per lo smaltimento dei rifiuti e degli scarichi.  Un lido di Otranto è stato multato di 6 mila e 500 euro con l’ imposizione del ripristino dello stato dei luoghi, per aver effettuato depositi incontrollati di materiale edilizio e non solo senza aver individuato un’ apposita zona di stoccaggio, regolarmente impermeabilizzata e confinata, depositando il tutto direttamente sulla battigia.

I provvedimenti più gravi hanno riguardato il sequestro di due lidi a Salve: si tratta del Sunrise e del Bossanova. I sigilli sono scattati per presunte violazioni delle prescrizioni imposte dai titoli edilizi: in particolare è stata riscontrata la realizzazione di pavimentazioni ed altre opere con l’impiego di materiale cementizio anziché’ con legno e/o materiale permeabile.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*