“Incuria al Museo cittadino”, quattro consiglieri incalzano l’assessore Agnoli

LECCE- Il cortile interno del Must, il Museo storico di Lecce, in condizione di degrado. È la denuncia che arriva dai consiglieri comunali Paride Mazzotta, Luciano Battista, Bernardo Monticelli Cuggiò e Luca Pasqualini.

“Arredi e suppellettili rotte, tavolini imbrattati da escrementi, cicche di sigarette, rifiuti e sporcizia dovunque, muffa alle pareti ed erbacce incolte a fare da cornice al degrado”. Così i consiglieri descrivono la zona ristoro durante la seduta di Commissione consiliare Cultura il cui ordine del giorno prevedeva proprio un sopralluogo negli spazi del Museo.

«All’assessore Agnoli, componente dell’esecutivo di un’amministrazione che ha fatto della valorizzazione del patrimonio culturale della città uno dei suoi cavalli di battaglia in campagna elettorale – sottolineano in una nota congiunta – chiediamo che dai programmi sbandierati ora si passi ai fatti. Intervenga immediatamente per porre rimedio allo stato di degrado in cui versano alcuni spazi del Museo Storico di Lecce e allo spettacolo desolante che si sta offrendo a migliaia di turisti in queste settimane. Il Must torni ad essere il salotto buono della città e non uno dei tanti “ripostigli” di questa amministrazione».

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*