Estimi catastali, in Cassazione chiesta la bocciatura per l’Agenzia delle Entrate

LECCE- Al netto di sorprese dell’ultim’ora, i cittadini leccesi potrebbero davvero tirare a breve un sospiro di sollievo definitivo sulla vicenda estimi catastali, scongiurando una volta per tutte la mazzata. Il giudizio dinanzi alla Corte di Cassazione ( Sesta Sezione Civile – Tributaria) è fissato per il prossimo 21 giugno e nelle scorse ore il Relatore Consigliere ha proposto il rigetto del ricorso dell’Agenzia del Territorio di Lecce, difesa dall’Avvocatura dello Stato, perché totalmente infondato, così come deciso dalla stessa Cassazione in un analogo giudizio del 10 aprile 2018, che ha confermato una sentenza della Commissione tributaria del Lazio. Lo fa sapere il presidente dello Sportello dei Diritti, Gianni D’Agata.

La vicenda risale a cinque anni fa, quando arrivò la pioggia delle notifiche degli accertamenti catastali. Già favorevoli ai cittadini sono state le sentenze delle Commissioni tributarie provinciale e regionale di Lecce. “Tenuto conto della favorevole proposta del Relatore e dei recenti precedenti giurisprudenziali della Corte di Cassazione – commenta l‘avvocato Maurizio Villani – si può ben sperare in un esito favorevole del giudizio di annullamento totale degli avvisi di accertamento catastali notificati in massa ai contribuenti di Lecce”.

 

 

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*