Una sede per l’università telematica nella camera di commercio: è polemica

LECCE – L’obiettivo è quello di garantire nuove prospettive per una formazione a distanza e una didattica al passo con i tempi. Unimercatorum, l’università telematica delle camere di Commercio, ha organizzato un incontro in mattinata per comunicare ufficialmente l’apertura della sua sede salentina che sarà ospitata al secondo piano del palazzo della Camera di Commercio in viale Gallipoli a Lecce. Sul progetto (che in Puglia approda per la prima volta), però, è di nuovo polemica all’interno dello stesso ente: la consigliera e membro della giunta camerale Roberta Mazzotta precisa infatti che “del contenuto di questa conferenza stampa nessun documento e nessun atto è stato mai portato all’attenzione dei componenti della giunta che è l’organo esecutivo della Camera di Commercio di Lecce”.

Intanto all’incontro delle scorse ore hanno preso parte il segretario generale della CCIAA di Lecce Francesco De Giorgio, il professore di Diritto del Lavoro presso UniMercatorum Raffaele Bonanni e il presidente dell’università telematica Danilo Iervolino. A presenziare anche i dirigenti scolastici di alcuni istituti di istruzione superiore della provincia di Lecce: con loro, ed insieme ai docenti, si darà vita ad un coordinamento per le attività di aggiornamento dei professori e orientamento degli studenti.
A settembre partiranno 5 nuovi corsi di laurea, con l’obiettivo di formare professionisti con un modello di alternanza studio lavoro.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*