Don Tonino, il pensatore: un’eredità di idee da cui ripartire

LECCE – Lui che nei poveri ha visto la ricchiezza di questa terra, lui che della chiesa del grembiule ne ha fatto una vera e propria teoria. Don Tonino Bello ha meritato gli onori del Santo Padre, che sulla sua tomba è venuto a pregare personalmente ad Alessano lo scorso 20 aprile, “ed ora merita che si approfondisca il suo pesiero” spiega il Prorettore Domenico Fazio. Lo dice chiaro e rforte l’università del Salento che a Don Tonino dedica un’intera giornata di riflessione, al fianco dei Vescovi di Lecce e Ugento (Mons.Seccia e Angiuli).

E non si esclude che le sue idee possano diventare oggetto di studi accademici a tutti gli effetti.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*