Caos nella Lega: Taurino commissaria Brindisi e disconosce Caroppo

BRINDISI –“Gli ultimi avvenimenti mi hanno portato a decidere di commissariare la Lega con Salvini nella città di Brindisi”. Lo annuncia il coordinatore provinciale della Lega brindisina Paolo Taurino, “con -aggiunge- revoca immediata della delega al commissario Giovanni Signore, già destinatario di un richiamo verbale dopo essersi reso responsabile di una tentata aggressione nei miei confronti nella sede del movimento provinciale durante lo svolgimento dellincontro tra il coordinamento cittadino ed il coordinatore provinciale.  Ci tengo a chiarire -scrive Taurino- che la sede provinciale è temporaneamente chiusa per problemi idrici che hanno causato l’allagamento della stessa. Ringrazio il mio self control che invece di reagire mi ha permesso di uscire da “ casa mia “ ed evitare l’irreparabile, ringrazio i militanti che in quella occasione hanno bloccato e fermato il coordinatore cittadino ed evitato il peggio.

Oggi apprendo della decisione di Signore di organizzare l’inaugurazione della sede cittadina della Lega nella frazione di Tuturano per venerdì prossimo, 4 maggio 2018 senza alcuna comunicazione al sottoscritto. Fatto grave consumato dopo il richiamo verbale è la totale assenza durante l’ultima campagna elettorale nazionale. Da verifiche svolte, apprendo che lo stesso Signore non si è mai tesserato al movimento nonostante i miei inviti e non ha mai espulso componenti del suo direttivo cittadino che hanno votato e fatto votare per il movimento 5 stelle e non per il nostro progetto ed il nostro leader Matteo Salvini. Da oggi, quindi, il coordinamento cittadino fa capo unicamente al sottoscritto, in attesa di procedere con nuova nomina”. E trasmette queste comunicazioni al coordinatore regionale e ai vertici nazionali.

Dopo, però, ancora un colpo di scena.

Apprendo il contenuto della nota diramata dal coordinatore regionale Lega Puglia Andrea Caroppo -scrive successivamente Taurino in una nota- che senza alcuna motivazione e nonostante gli splendidi risultati raggiunti ha provveduto a commissariare il sottoscritto ed il partito in terra di Brindisi senza alcuna motivazione. Mi preme ricordare al Coordinatore regionale Caroppo che già giorni addietro ho provveduto a segnalare i gravi abusi da lui perpetrati presso L’ organo federale di responsabilità e garanzia  ed il collegio dei probiviri della Lega . Sarò costretto mio malgrado a tutelare le mie ragioni presso le sedi competenti.
Ringrazio per la fantastica avventura tutti i dirigenti locoli che insieme al sottoscritto hanno sdoganato la lega nord in terra di Brindisi, i 42.000 elettori che mi hanno dato fiducia alle ultime competizioni elettorali Nazionali , il vero ed unico coordinatore regionale On. Rossano Sasso ed il Presidente Matteo Salvini”.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*