Palazzina via Indino: ancora disagi e silenzio

DETTALGROS

LECCE- Infiltrazioni, crepe, porte che non si chiudono e la necessità di avere un ascensore. Dopo diverse denunce e segnalazioni fatte dai residenti della palazzina di via Pietro Indino, a Lecce.  “La situazione, ci racconta Lucia, è peggiorata. Con il mio avvocato abbiamo anche provveduto a fare una richiesta scritta per un ascensore o per un cambio abitazione, ma mai nessuno ci ha risposto”.

Continua quindi il silenzio e il tira e molla tra Comune e ufficio Erp. Ma mentre chi ti competenza non interviene, chi ha la peggio sono i residenti, che si ritrovano ogni giorno a vivere in una condizione scomoda, aggravata da alcuni problemi di salute, come quelli del marito di Lucia. Da qui l’ennesimo appello di un intervento o di una risposta urgente.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*