Avvocati in protesta contro l’Inps, flash mob in via Brenta

LECCE- Bocche imbavagliate e cartelli in mano. Silenziosa protesta di molti giovani avvocati ma non solo – visto che ci sono anche altre professioni – quella inscenata con flash mob davanti al Tribunale civile di via Brenta.

Professionisti contro l’Inps, che dal 2011 soffoca piccoli e giovani professionisti chiedendo loro di pagare contributi non dovuti. Si chiama Poseidone l’operazione con la quale l’Inps invia cartelle esattoriali che arrivano anche sino a 30mila euro a persona. Tutto questo, secondo i professionisti di tutta Italia, nel silenzio assordante dello Stato.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*