I NoTap in protesta davanti al carcere e intanto scattano nuove denunce

LECCE – E la protesta No Tap nel pomeriggio si è spostata davanti al carcere di borgo S. Nicola dove si trova l’attivista arrestato nella notte dalla polizia. Al grido di “non lasciamo soli i nostri compagni” i No tap hanno presidiato l’esterno del carcere per alcune ore.

Intanto continuano i provvedimenti contro alcuni manifestanti. I carabinieri hanno denunciato l’attivista che lunedì scorso ha colpito con un calcio il carabiniere davanti al presidio di s. Basilio. Si tratta di un 52enne di Melendugno. Il militare, caduto su delle pietre, ha riportato 10 giorni di prognosi.

Una 41enne di Scorrano è invece stata denunciata perché fermata in auto a Melendugno nonostante il divieto di ritorno nel comune per 3 anni disposto dal Prefetto.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*