Opere difformi rispetto alle autorizzazioni? Scatta il sequestro di un lido in costruzione

PORTO CESAREO- Le indagini e i rilevamenti fotografici della Capitaneria di Porto e del locale Ufficio Marittimo hanno riscontrato delle irregolarità nei lavori su un’area di circa 650 metri quadri sulla spiaggia di Porto Cesareo. Per questo è scattato, su disposizione dell’autorità giudiziaria, il sequestro preventivo. Il sequestro riguarda l’area in questione e le opere, ancora in fase di realizzazione, di uno stabilimento balneare. Secondo le indagini le opere sono state realizzate in difformità rispetto ai titoli autorizzativi rilasciati dagli organi preposti e senza rispettare la distanza minima dal piede dunale. I militari hanno accertato inoltre che il cordone dunale ricadente nell’area sotto sequestro fosse stato sbancato per far posto alla nuova opera. I proprietari dell’area, insieme al direttore dei lavori, al tecnico progettista e al responsabile della ditta esecutrice sono stati denunciati.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*