Lecce-Siracusa 1-1. I giallorossi escono tra i fischi

Le squadre di Lecce e Siracusa

LECCE – (di Tonio De Giorgi) Al Via del Mare il Lecce non passa più. La vittoria non arriva dal 4 febbraio e la classifica si accorcia sempre più. La formazione leccese esce tra i fischi. L’arbitro, Cipriani di Empoli (figlio dell’ex attaccante giallorosso Loriano Cipriani) viene contestato pesantemente. Nella fase di recupero il direttore di gara non concede un presunto rigore ai danni di Mancosu. Finisce in parità tra Lecce e Siracusa. Botta e risposta in otto minuti, nel primo tempo, fa tutto il Lecce in vantaggio con Marino e pareggio siciliano grazie ad un autogol di Lepore.  Il tecnico giallorosso schiera dal primo minuto in attacco Di Piazza e Saraniti; il portoghese Costa Ferreira nel ruolo di trequartista. Nella ripresa l’allenatore giallorosso sfrutta tutti i cambi, ma il sorpasso non arriva grazie anche ai clamorosi errori in attacco e alle parate di Tomei. La cronaca – Al 4′ sugli sviluppi di un calcio di punizione Marino di testa batte Tomei, 1-0. Al 12′ il pareggio degli ospiti: su un cross da destra Liotti, sempre di testa colpisce il pallone che carambola su Lepore ed entra in porta, 1-1. Nel secondo tempo, al 7′, Di Piazza riprende un pallone ribalzato sulla traversa, ma l’attaccante giallorosso non inquadra lo specchio da posizione favorevole. Al 10′ Mancosu, di testa, fa volare il portiere che devia in angolo. Al 12′ fiondata di Lepore, sinistro centrale, para il portiere. Al 16′ Liverani richiama Di Piazza, al suo posto Caturano. Il pubblico gradisce poco la sostituzione, l’allenatore porge la mano a Di Piazza che timidamente ricambia. Al 20′ lungo traversone di Lepore e colpo di testa in tuffo di Mancosu, pallone a lato. Al 27′ destro in corsa di Lepore, esterno rete. Al 30′ clamoroso errore di Saraniti che a porta spalancata calcia clamorosamente fuori. Al 33′ il portiere devia d’istinto un colpo di testa di Caturano. Nella fase di recupero il Lecce contesta all’arbitro la mancata concessione di un rigore per un contatto tra Mancosu e un avversario. Finisce 1-1, il Lecce è contestato e sembra aver perso ormai la fiducia dei propri sostenitori.

LECCE-SIRACUSA 1-1

RETI: 4’pt Marino (L), 12’pt  Lepore (aut.) (S)

LECCE

Perucchini; Lepore (28′ st Di Matteo), Cosenza, Marino (28’st Dubickas), Ciancio; Armellino (28’pt Tsonev), Arrigoni, Mancosu; Costa Ferreira (28’st Tabanelli); Saraniti, Di Piazza (16’st Caturano)

Allenatore F. Liverani

SIRACUSA

Tomei; Daffara, Giordano, Altobelli;  Palermo,  Mancino (34’st Spinelli), Parisi, Liotti (25’st Bruno), De Silvestro (15’st Grillo);  Catania (15’st Bernardo); Scardina (1’st Calil)

Allenatore P. Bianco

Arbitro: N. Cipriani

Note: al 34’st allontanato il direttore sportivo del Lecce Meluso. recupero pt 1; st 4′. Totale spettatori 11.525 di cui 4583 paganti.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*