“Dacci i soldi”: 16enne picchiato con calci e pugni da baby gang

BRINDISI- La richiesta di denaro, poi i calci e i pugni per intimargli di consegnare la somma che aveva in tasca, altrimenti lo avrebbero accoltellato. Una brutta storia quella che arriva dal quartiere di Sant’Elia di Brindisi. Anche solo per l’età dei ragazzi coinvolti: 14 e 16 anni gli aggressori, 16 anni anche la vittima.

I fatti risalgono al 27 marzo scorso: i due sono giunti a bordo di uno scooter in piazza Raffaello, dove hanno incontrato il 16enne che, dopo l’aggressione, è riuscito a fuggire con un suo amico e trovare rifugio in un negozio, il Brin Park, da dove hanno allertato la polizia.

Gli agenti hanno potuto così subito rintracciare gli aggressori proprio nei pressi del negozio, accompagnandoli negli uffici della questura dove, di concerto con il sostituto procuratore di turno del Tribunale per i Minorenni di Lecce, sono stati denunciati per tentata rapina e affidati ai genitori.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*