Cantiere Tap, ancora un cancello a sbarrare la strada ai proprietari

MELENDUGNO- Nonostante la dismissione della zona rossa intorno al cantiere del gasdotto Tap risalga alla metà di dicembre, restano ancora in piedi due cancelli. E di certo c’è che almeno uno, quello posizionato nei pressi del presidio noTap, continua a sbarrare l’accesso ai terreni di alcuni proprietari. La denuncia arriva da Melendugno e a farla è un residente del posto, che nella giornata di giovedì non ha potuto accedere al suo oliveto per prestare la manutenzione agli alberi, poiché, stando a quanto riferitogli dagli agenti, il cancello era saldato. Eppure, come ribadisce Niceta Montinaro, quella è l’unica strada, tra l’altro privata e non presente sulle mappe catastali, per l’accesso al suo fondo e a quello di altri vicini. Dunque, nella mattinata di ieri per almeno due ore ha atteso invano. Subito dopo la decadenza del provvedimento che ha istituito la zona rossa, si erano registrate le prime difficoltà: gli era stato richiesto un pass, anche se poi, dopo insistenza, è riuscito a passare. Stavolta, non sono bastate neppure le telefonate al 112.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*