Gommone carico di marijuana: inseguimento da brivido. Arrestati due scafisti albanesi

SAN CATALDO – Un gommone di 7 metri, potente, carico di colli di droga abilmente nascosti da un telo plastificato, è stato intercettato sabato sera al largo delle coste leccesi da due vedette veloci del Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Bari. Dopo un inseguimento in mare da brivido, le fiamme gialle hanno arrestato due sfafisti albanesi e sequestrato oltre mezza tonnellata di marijuana, che avrebbe fruttato sul mercato circa 5 milioni di Euro. Dopo un tentativo di fuga verso terra dei trafficanti, i finanzieri sono riusciti a fermarne la corsa e hanno abbordato il natante nonostante le pessime condizioni meteo-marine. A bordo del gommone, le Fiamme Gialle hanno accertato la presenza di numerosi involucri tipicamente utilizzati per trasportare marijuana. Il gommone, con un motore fuoribordo da 200 CV e uno ausiliario, è stato sequestrato e condotto agli ormeggi della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Otranto.

Gli scafisti, S.K. di 45 anni, e S.F. 34 anni, sono stati arrestati per detenzione e traffico internazionale di stupefacenti e posti a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

Attivata anche in questa circostanza la ormai stabile collaborazione operativa con le Autorità di polizia albanesi, tramite il Nucleo di Frontiera Marittima della Guardia di Finanza di stanza a Durazzo e l’Ufficio di Collegamento della Polizia Albanese in Italia.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*