I viaggi della speranza agli occhi dei giovanissimi: in cima al podio “Mare Nostrum”

CUTROFIANO – Il mare a cui si affidano migliaia di vite, il mare in cui si piangono migliaia di morti, il mare che divide, il mare che unisce e fa rinascere a nuova vita.

È così che hanno scelto di raccontare i viaggi della speranza i giovanissimi studenti della scuola media “Don Bosco” di Cutrofiano. Il loro cortometraggio, dal titolo “mare nostrum” (dal nome della celebre missione di salvataggio del 2013 andata avanti per circa un anno nel canale di Sicilia) si è aggiudicato il primo posto nel concorso nazionale “io non ho paura” indetto dall’associazione Integra Onlus con il patrocinio del Miur.

Il corto, realizzato dagli studenti sotto la guida dei docenti Carlo Dicillo e Valerio Vaglio, è un racconto suggestivo che si snoda tra le onde del mare.

Lungo la riva si incrociano passi, storie, vite, culture. Per ogni viaggio della speranza giunto a destinazione, c’è sempre una nuova storia da scrivere…insieme.

Le note di sottofondo sono quelle composte dall’autore Alessandro Rubrichi e accompagnano le immagini che i ragazzi hanno sviscerato in un laboratorio chiamato “oltre i pregiudizi”.

Un tema attuale raccontato con delicatezza e semplicità dai giovanissimi portatori sani di futuro.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*