Il Lecce sbatte contro il Matera, contro i lucani finisce 0-0

Le squadre di Lecce e Matera durante il minuto di silenzio per ricordare Astori
Ottica Salomi

LECCE – (di Tonio De Giorgi) Il Lecce non va oltre il pareggio, contro il Matera finisce 0-0. Dopo un primo tempo bruttino, nella ripresa la formazione leccese costruisce qualche palla gol, ma la porta dei lucani resta inviolata. Le distanze tra Lecce e Catania  restano invariate, sette lunghezze, ma al secondo posto sale anche il Trapani.  Il tecnico Liverani presenta Dubickas e Selasi nella formazione titolare. Prima del fischi d’inizio osservato un minuto di raccoglimento per ricordare Davide Astori, capitano della Fiorentina scomparso domenica scorsa. Il Lecce parte subito forte, ma il Matera resiste ai primi assalti dei giallorossi. Al 18′ Dubickas ha spazio per calciare di sinistro, ma il suo tiro è deviato. Al 25′ ancora protagonista il giovane lituano che non riesce ad inquadrare lo specchio su suggerimento di Saraniti. La squadra giallorossa in avvio di ripresa non sembra avere la marcia di avvio gara. Al 9′ ci prova dalla distanza Armellino, pallone di poco altro. Al 13′ Liverani effettua un doppio cambio: dentro Tabanelli e Di Piazza per Selasi e Saraniti. Al 24′ Di Piazza ha il pallone per il vantaggio, ma dopo aver evitato il portiere non riesce a spingere il pallone in porta; un errore clamoroso dell’attaccante che chiede invano un rigore, ma per l’arbitro tutto regolare. Al 33′ la formazione leccese cerca la porta con Mancosu, ma il destro è da dimenticare. Al 35′ contropiede del Lecce con Di Piazza che conde da circa venti metri, para in due tempi il portiere del Matera. Al 41′ la formazione giallorossa si costruisce un’altra occasione: punizione di Lepore e colpo di testa di Marino, il pallone sorvola la traversa dopo aver battuto a terra. Al 46′ D Piazza sbuca da solo davanti al portiere lucano, il suo pallonetto finisce fuori, a nulla servono le proteste dell’attaccante per il fallo commesso dal portiere. Finisce 0-0, il Lecce nel prossimo turno sarà ospite del Cosenza, nel posticipo di lunedì. Il Matera, invece, dopo 83 anni, conquista il primo pareggio dopo 11 sconfitte e 2 vittorie.

LECCE

Perucchini; Lepore, Cosenza, Mancosu, Di Matteo (37’st Legittimo); Armellino, Arrigoni, Selasi (13’st Tabanelli); Mancosu; Saraniti (13’st Di Piazza), Dubickas (20’st Torromino)

In panchina: Chironi, Costa Ferreira, Valeri, Megelaitis, Tsonev, Ciancio, Gambardella, Persano

Allenatore Fabio Liverani

MATERA

Tonti; Angelo, Di Sabatino, De Franco, Sernicola; Urso, Casoli; Tiscione (45’st Giovinco), Strambelli (22’st Sartore), Di Livio (32’st Maimone); Dugandzic (32’st Salandria)

In panchina: Mittica, Scognamillo, Battista, Taccogna, Gigli

Allenatore Cassia (Auteri squal.)

ARBITRO: Massimi di Termoli

 

Note: ammonito Di Matteo, Armellino, Di Sabatino, De Franco. Recupero: pt 1′;

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*