Alétheia: un sound “rivelazione” con Fulvio Palese

LECCE- Con lo sguardo al passato, Fulvio Palese presenta un nuovo disco che richiama le sonorità jazz-rock degli anni ’70 ed ‘80, ma che al tempo stesso sono addolcite e attualizzate nel contesto musicale odierno. «L’esperienza del disco precedente ha rafforzato in me l’idea che è necessario essere sinceri col proprio pubblico –afferma il musicista–  nel senso che non c’è cosa migliore che proporre la propria musica senza fare calcoli preventivi e tenendosi fuori dalle mode del momento. Questo presupposto negli ultimi anni mi ha portato bene, ho deciso di insistere»

Il nuovo cd Alétheia conta sulla presenza di molti musicisti, al di là del quartetto di base, ma non solo: «In ogni disco mi fa piacere avere una voce ospite -spiega Palese- Dopo la felice esperienza con Susanna Stivali nel precedente cd (The comics tune) in questo lavoro abbiamo arrangiato la storica “Guarda che luna” per uno dei grandi talenti salentini: Carolina Bubbico».

In un mix di suoni, di emozioni e soprattutto di sentimenti, fin dalla sua uscita il cd è stabilmente ai vertici delle classifiche iTunes e nelle Top 10 di preferenza delle trasmissioni radiofoniche specializzate (Jazzespresso, Jazz in Family ed altre), ma ora è pronto anche per approdare all’estero, con tappa a Berlino!

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*