Olio di dubbia provenienza: scatta il sequestro

BRINDISI- L’olio extravergine di oliva è uno dei prodotti d’eccellenza del nostro Paese, ma anche quello a maggior rischio di frodi e sofisticazioni. Non a caso, nella giornata di ieri, i Carabinieri del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità di Taranto su provvedimento di sequestro su scala nazionale, emesso dalla Procura della Repubblica di Perugia, hanno effettuato una serie di verifiche all’interno di alcuni supermercati della zona. Nella circostanza, hanno deferito in stato di libertà, il titolare di un punto vendita, per la detenzione di quantitativi di olio extra vergine di oliva, imbottigliato, contraffatto.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*