Lecce, c’è anche Tabanelli. Perucchini: “Lecce maturo, questa è un’altra squadra”

Andrea Saraniti, attaccante, debutta oggi in giallorosso

LECCE – (di Tonio De Giorgi) Il Lecce ha ripreso la preparazione in vista della partita contro il Catanzaro senza il suo allenatore Fabio Liverani a Milano per la giornata conclusiva del calciomercato. In gruppo anche gli ultimi due arrivati: Andrea Tabanelli e Andrea Saraniti. L’attaccante era agià arrivato a Lecce nei gironi scorsi ed è stato convocato, ma non impiegato, dal tecnico Liverani per la trasferta di Rende. L’ex Virtus Francavilla va ad infoltire le maglie offensive della squadra giallorossa che già poteva contare su Caturano, Torromino, Di Piazza, Persano e Dubickas. Saraniti arriva con un bagaglio di nove gol segnati con la maglia della Virtus Francavilla e che lo hanno spinto sul podio della classifica marcatori condiviso con Curiale del Catania e Murano del Trapani. Liverani lo valuterà e deciderà se dargli una chance dal primo minuto o partita in corso. Per quanto riguarda Tabanelli, acquisito a titolo definitivo, il suo inserimento in squadra dovrebbe essere graduale. Nella passata stagione ha vestito la maglia del Pisa con cui ha collezionato 6 presenze, quante quelle messe insieme a Padova, nel girone B. Tabanelli passa da una capolista all’altra, dal Padova al Lecce che domenica dovrà affrontare al Via del Mare il Catanzaro. “E’ una squadra partita probabilmente con altre ambizioni – afferma Perucchini -, è una formazione organizzata e al Via del Mare sarà agguerrita. Noi la prepareremo nel migliore dei modi per portare a casa la vittoria”. L’estremo difensore giallorosso analizza pure gli episodi che hanno portato al gol il Trapani e causato il rigore contro il Catania. “A Trapani ho fatto un errore di lettura, dovevo rimanere in porta – spiega -, contro il Catania, invece, potevo fare meglio, però questo è il calcio, so che posso fare qualcosa in più e lavoro per questo. E poi sbaglia anche Buffon, pertanto può capitare anche a me”. Episodi che fino a qualche anno fa lo avrebbero condizionato, invece adesso riesce a superare momenti negativi anche durante la stessa partita. “Mi faccio subito scivolare tutto – continua -, è una questione di maturità”. Quella che la squadra leccese ha acquisito dopo diverse stagioni in Tersa Serie. “Ne sono convinto – conclude -: nelle passate stagioni, partite come quella di Rende l’avremmo persa mentre domenica scorsa abbiamo fatto una prestazione da squadra matura. Rispetto agli anni scorso noto qualche differenza, ma dobbiamo essere bravi a non pensare a quanto finora e a lasciarci tutto alle spalle continuando a guardare avanti perché Catania e Trapani non ci molleranno fino alla fine”. Per la sfida contro il Catanzaro ci dovrebbe essere anche la disponibilità di Arrigoni. Il centrocampista giallorosso che aveva avuto una frattura delle ossa nasali. Il caalciatore, alla ripresa, si è presentato munito di mascherina protettiva che potrebbe utilizzare anche domenica prossima contro il Catanzaro. Intanto dal Pescara arriva anche Selasi, 21 anni, centrocampista ghanese.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*