Invitalia mette in vendita due villaggi turistici pubblici, ma dimentica il Country Club

QuattroStelle

OTRANTO- L’epoca dei villaggi turistici nelle mani dello Stato sta per finire anche nel Salento. Invitalia, l’Agenzia nazionale per gli investimenti, ci riprova a dismettere la sua partecipata Italia Turismo spa e con questa anche due villaggi che hanno fatto la storia turistica di Otranto: l’ex Valtur, oggi Voi Alimini Beach Village, e l’ex Club Med, oggi Cale d’Otranto. Dimentica però, ancora una volta, l’ex Country Club, abbandonato da decenni pur avendo un grande potenziale tra maneggio, campi da tennis, piscine, discoteca. La sua vendita finora è sempre andata a vuoto, perché legata alla dismissione delle quote invendute, quelle invernali, del Serra Alimini I.

Questa poteva essere l’occasione buona per rilanciare quel luogo, ma non c’è traccia nella procedura con cui si punta a privatizzare otto villaggi in tutta Italia oltre a quattro terreni a vocazione turistica, tra Puglia, Basilicata, Calabria e Sardegna. Va in vendita, invece, l’ex Club Med, costruito sulle cale più belle della costa idruntina, interamente in pietra leccese e stile mediterraneo, con due “quartieri” affacciati sulla baia principale e un totale di 424 camere. Pronto a passare ai privati anche il VOI Alimini che conta 316 piccole abitazioni, piscina, campi da calcio.

Privatizzare significa in questo caso cedere il bene a grandi multinazionali del settore alberghiero: finora la gestione delle strutture è avvenuta “attraverso la formula dell’affitto di ramo d’azienda a importanti catene alberghiere nazionali”. I quattro lotti relativi agli asset che fanno capo a Italia Turismo ammontano a quasi 196 milioni di euro. Le offerte sono attese entro il 31 marzo. Per Otranto, è la strada del rilancio di due strutture che negli ultimi anni hanno subito qualche contraccolpo, testimoniato anche dal cambio di gestione? Forse. O, leggendo al rovescio, è la perdita definitiva di un patrimonio pubblico.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*