Schianto fatale sulla Surbo-Trepuzzi a Luglio: il fidanzato di Carlotta non era drogato

TREPUZZI – Non guidava sotto l’effetto di stupefacenti il fidanzato di Carlotta Martella, la 19enne di Surbo che in quello schianto fatale contro un muretto lo scorso 5 luglio ha perso la vita.

Gli accertamenti effettuati dalla Procura smentiscono gli esami effettuati in ospedale. Ad essere analizzato è stato lo stesso campione di sangue del 27enne che in ospedale era risultato positivo alla droga. L’accertamento è stato sollecitato dallo stesso fidanzato di Carlotta, difeso dall’avvocato Luigi Rella. Il ragazzo è ancora indagato per omicidio stradale aggravato ma i risultati degli accertamenti, che confermano quanto il 27enne ha sempre sostenuto, potrebbero alleggerire la sua posizione.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*