Piano traffico, Salvemini ai commercianti: “congelo tutto, ripensiamolo insieme”. In forse la serrata

LECCE – “Dialogando con le associazioni di categoria credevo di aver assolto al mio dovere all’ascolto, se “Lecce Libera” diventerà (come intende fare) una nuova realtà di rappresentanza della categoria commercianti ne prendo atto e da domani siederemo al tavolo tutti insieme e il piano traffico lo ripenseremo tutti insieme”. È uno degli annunci del sindaco Carlo Salvemini durante l’incontro che si è tenuto nel pomeriggio con i commercianti promotori della serrata contro il piano traffico. Il secondo appuntamento del giorno, dopo quello di questa mattina durante il quale il primo cittadino ha ascoltato le controproposte di ConfCommercio.

Clima inizialmente teso a partire dalle 18 nell’open space di Palazzo Carafa, in una sala gremita di esercenti scontenti ma pronti a dialogare con l’amministrazione.

Il vociferare cresce quando Salvemini, affiancato da vicesindaco e parte della giunta, parla di “malcontento dovuto alla difficoltà fisiologica di accettare i cambiamenti”. “Non esiste un report incontestabile delle perdite imputabili alla chiusura del traffico -ha detto- ci sono poi notizie false che sono circolate ingiustamente, come la chiusura di via XXV luglio che torno a smentire, ci sono state offese pesanti ma soprassiedo. Costruiamo insieme: vi chiedo uno sforzo, io manterrò i miei impegni”.

A Prendere la parola a turno sono stati poi i commercianti, in primis Sergio Valentini (uno dei promotori della serrata): “anche i report stilati sulle presenze a Lecce a nostro avviso non sono attendibili -ha detto- dunque veniamoci incontro. Si fidi di noi sindaco, la protesta nasce dall’esasperazione. Siamo liberi da qualunque manipolazione politica, vogliamo che questo pregiudizio nei nostri confronti sia cancellato”.

Momenti di tensione tra lo stesso Valentini e l’assessore alle attività produttive Paolo Foresio, accusato di non dare il giusto peso alle lamentele degli esercenti.

I commercianti hanno chiesto delucidazioni sul piano traffico in vista nei prossimi mesi. “Garantiremo altri 700 posti -ha detto il sindaco- stiamo lavorando per i parcheggi nell’area ex enel ed ex caserma Massa. Questo a prescindere da altri eventuali provvedimenti”. Poi la promessa: “noi congeliamo tutto -ha detto Salvemini- e ci dite voi quando ripartire con la sperimentazione nei fine settimana. Noi manteremmo i vostri impegni, voi ci illustrerete le vostre esigenze”.

Un passo in avanti dunque e sulla serrata di sabato potrebbe esserci un dietrofront.

E.Fio

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*