Lidi, Regione guarda al modello Manfredonia. Il Sindaco: “Così abbiamo risolto”

MANFREDONIA- Il “modello Manfredonia” potrebbe essere esteso a tutta la Puglia e in Regione, giovedì, si proverà a trovare la quadra per evitare lo smantellamento degli stabilimenti nel Leccese. Il sindaco del Comune foggiano, Angelo Riccardi, ha dato l’input all’assessore regionale al Demanio, il conterraneo Raffaele Piemontese. A Manfredonia, la soluzione sui lidi balneari è arrivata nel pieno del periodo critico, quello in cui il Comune è stato costretto a emanare ordinanze di rimozione delle strutture o addirittura di demolizione. È a quel punto che si è deciso di regolamentare diversamente il settore, trovando sponda anche nella Soprintendenza. “Sono state fissate due fasce – spiega Riccardi – di cui la prima a tutela di aree paesaggisticamente rilevanti, in cui gli stabilimenti vengono smontati a fine stagione, e la seconda in cui si è concordato il layout estivo e invernale delle strutture, consentendo il loro mantenimento”. Una scelta di equilibrio, così viene definita, nell’interesse di tutti.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*