Tap abbatte due ulivi affetti da Xylella: uno monumentale nel cantiere, l’altro a Masseria del Capitano

MELENDUGNO- Due alberi di ulivo risultati positivi alla Xylella sono stati abbattuti a cura di TAP secondo quanto richiesto dall’Osservatorio Fitosanitario della Regione Puglia in linea con le disposizioni di legge. Lo rende noto la multinazionale. “L’ analisi molecolare sui campioni raccolti lo scorso 28 novembre ha purtroppo rilevato la presenza del batterio Xylella fastidiosa su uno dei 16 ulivi monumentali ancora presenti nell’area di cantiere di San Basilio e su un ulivo già trasferito nell’area di stoccaggio di Masseria del Capitano. Quest’ultimo in particolare è uno degli alberi espiantati a fine aprile scorso e che fu possibile spostare dal cantiere solo a luglio, e proteggere sotto canopy solo dopo che la magistratura amministrativa consentì la realizzazione della struttura bloccata da un’ordinanza del Comune di Melendugno. Entrambi gli ulivi sono isolati dall’ambiente circostante e sono stati sottoposti a un opportuno trattamento fitosanitario propedeutico all’abbattimento, che avverrà sotto la supervisione degli ispettori fitosanitari della Regione Puglia”.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*