Boom influenza, posti letto in esaurimento negli ospedali

LECCE- Posti letto in esaurimento negli ospedali leccesi. Tutta colpa dell’influenza. La situazione resta di grande allerta, con forti criticità ancora nei servizi di emergenza-urgenza. Nel primo pomeriggio, tra le 14 e le 16, ambulanze in coda al Vito Fazzi, per “sbarellare” i pazienti. Il numero di letti liberi continua a ridursi e difficoltà si registrano anche a Galatina. Il blocco dei ricoveri ordinari è già stato disposto, lo ricordiamo, a Lecce, Copertino e Scorrano.

Solo al Fazzi, si registrano 27 pazienti extralocati in reparti diversi da quelli di Medicina e Pneumologia, già tutti pieni.

Giornalmente, si registrano circa 20 nuovi ricoveri al giorno nel nosocomio cittadino, in media il 12 per cento di coloro che si presentano al pronto soccorso, intasato da oltre 200 persone, con picchi di 230-240 accessi, il 30 per cento dei quali legato alla sindrome influenzale con forme di complicanza varie.

Per far fronte a questi problemi, nei prossimi giorni sarà attivato il servizio Scap, per sgravare il personale del pronto soccorso dai pazienti pediatrici, che verranno seguiti a parte. Inoltre, una boccata d’ossigeno dovrebbe arrivare dall’immissione in ruolo imminente per 20 medici a fronte dei 53 assunti con concorso solo per i pronto soccorso e per cui la graduatoria è stata pubblicata ad ottobre.

 

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*