Polemica sacchetti a pagamento, “a Settelacquare non li facciamo pagare”

LECCE – Ecco la posizione dei commercianti del mercato leccese di Settelacquare in merito alla notizia dell’obbligato di utilizzare sacchetti di plastica biodegradabile e compostabili per pesare e imbustare i prodotti ortofrutticoli e alimentari in generale. Sui social è stata -anche troppo!- la notizia del giorno, con vignette perlopiù divertenti, perché si sta parlando, col massimo rispetto per tutti i portafogli, di 2 centesimi di Euro. I “bioshopper” rispettano l’ambiente ma hanno fatto storcere il naso a molti consumatori, tanto che qualcuno parla di una nuova tassa sulla spesa.

Ammettendo di doversi informare per bene sulla normativa, intanto, Pino De Gaetano, volto noto di Settelacquare, dichiara che, in ogni caso, in questo mercato le “buste” non si pagano e non si pagheranno. Un invito a fare la spesa qui.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*