Furti e rapine in strada, i banditi seminano il terrore

SALENTO-È stata una notte movimentata in tutta la provincia di Lecce, con rapine e furti a raffica. E ora i carabinieri sono a caccia di diversi banditi che hanno anche seminato il terrore per strada. Martedì sera, lungo la strada che collega Alessano a Presicce, due individui con i volti coperti da passamontana e armati di pistola hanno bloccato la carreggiata mettendo lo scooter di traverso ed hanno costretto una Y 10 a fermarsi. A bordo due persone tra cui la titolare di una tabaccheria nel centro di Alessano che nella borsa aveva cinque mila euro, l’incasso della giornata. I banditi gli hanno puntato l’arma contro e lei è stata costretta a consegnare il denaro.

Alle 17 di martedì a Nociglia altri due banditi armati di coltello e con passamontagna hanno messo a segno una rapina nella stazione di servizio Esso sulla 275 Maglie-Leuca all’altezza del km 9. Hanno puntato l’arma contro un dipendente e sono fuggiti con 450 euro. Ma gli episodi criminali non si sono fermati. Alle 21,30 a Nardò qualcuno ha rubato da un’azienda agricola tre trattori. I banditi sono stati intercettati dai carabinieri di Veglie. Hanno abbandonato i mezzi e sono fuggiti a piedi nelle campagne. Altro furto sventato questa volta dalla Forgolpol nella notte a Ruffano. I ladri sono entrati in un impianto fotovoltaico in contrada “Masseriglia” ed hanno manomesso l’impianto di videosorveglianza intenzionati a rubare i pannelli. Sono stati costretti a lasciare il lavoro a metà .

Su tutti gli episodi sono in corso le indagini dei carabinieri.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*