Emiliano firma il decreto: Salvatore Ruggeri è il nuovo assessore regionale al Welfare

BARI – Salvatore Ruggeri è il nuovo assessore al Welfare della Regione Puglia. Il governatore Michele Emiliano, ha firmato il decreto di nomina, rispettando le indiscrezioni che circolavano da oltre un mese.

A lasciare l’esecutivo, come la legge impone fissando a due il numero massimo di assessori esterni, è Annamaria Curcuruto, le cui deleghe saranno rette ad interim dallo stesso presidente di Regione. Nessun altro ritocco è previsto nell’immediato. Eventuali ingressi di Articolo 1 e di nuove rappresentanze femminili sono da rimandarsi al post elezioni politiche.

Ruggeri succede a suo cognato, Totò Negro, prematuramente scomparso a novembre scorso. Ed è proprio nel segno della continuità che il neo assessore intende mandare avanti l’incarico. “Spero di poter onorare la persona che ad oggi ha portato avanti l’assessorato – commenta – e chiaramente avrò bisogno di tanta fortuna per fare quello che ha fatto il mio caro Totò. Ringrazio il presidente Emiliano che ha voluto dare continuità al percorso iniziato. Devo dire grazie agli amici del mio partito hanno contribuito a che questa nomina fosse possibile”. Ma è proprio dal partito che sono arrivate saette. Il barese Peppino Longo ha contestato il metodo di scelta dell’assessore minacciando l’uscita dal partito. Ruggeri come unico commento ha tenuto a dire che comprende le aspettative personali di Longo e che, proprio per questo, non intende dare seguito alla vicenda. “Non sto gioendo per l’incarico ricevuto – aggiunge – subentro dopo una perdita”.

Quanto allo scacchiere politico nazionale, ora che la campagna elettorale può considerarsi aperta, Ruggeri aggiunge: “Se Totò Negro fosse ancora qui, non sarebbe stato nulla diverso. Abbiamo stretto un accordo con Emiliano. Renzi non ci ha ai accettati, ci ha sempre bistrattati. Emiliano ci ha rispettati e noi rispetteremo lui”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*