Bullismo e violenze sul 15enne, martedì l’interrogatorio dei due minorenni

QuattroStelle

NARDO’-Compariranno davanti al giudice Inguscio , della Procura dei Minori, martedì prossimo i due ragazzini di 17 e 15 anni arrestati dai carabinieri dopo aver sequestrato per 20 minuti un coetano ed averlo picchiato e umiliato filmandolo poi con un cellulare. Martedì è stato fissato quindi l’interrogatorio e i due minori potranno, assistiti dai legali Marcello Risi, Tommaso Valente e Massimo Muci, fornire la loro versione dei fatti su quanto accaduto il 21 novembre scorso in un bagno pubblico nel centro storico di Nardò. L’ennesima storia di violenza tra minori scoperta dai carabinieri della compagnia di Gallipoli e della locale stazione dopo la denuncia della madre della vittima, nelle cui mani era finito il video che i due bulli avevano girato durante le violenze e avevano fatto circolare. Secondo il sociologo Luigi Spedicato “Il cellulare è diventato ormai il palcoscenico delle azioni degli adolescenti“.

Questa volta l’azione è stata però particolarmente violenta. I due infatti hanno sequestrato il 15enne, lo hanno picchiato , rapinato, umiliato ed hanno provato anche ad estorcergli del denaro. Una storia che non può lasciar fuori il ruolo delle famiglie e quindi degli adulti, che devono interrogarsi sul perché cose simili accadono.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*