Interruzione di pubblico servizio, indagati due responsabili delle Ferrovie Sud Est

LECCE- Interruzione di pubblico servizio in concorso per l’arbitraria soppressione di centinaia di corse su gomma che hanno lasciato a terra molti studenti, impossibilitati, nonostante un abbonamento regolarmente pagato dalle famiglie, a raggiungere la scuola o a tornare a casa.

Arriva la conclusione indagini per due indagati: Andrea Viero che compare come rappresentante legale della srl Ferrovie Sud Est e servizi automobilistici con sede a Bari e Cosimo Re, di Monteparano in provincia di Taranto, nella qualità di responsabile del servizio automobilistico.

Titolare dell’inchiesta, avviata lo scorso anno, il pubblico ministero Paola Guglielmi che ha delegato le indagini ai militari del Nucleo di Polizia Tributaria della guardia di finanza di Lecce dopo una serie di dettagliati esposti presentati da un nutrito gruppo di utenti, soprattuto genitori di studenti del Sud Salento che puntualmente rimanevano a terra nonostante gli abbonamenti pagati.

I fatti contestati sono numerosi : interruzione delle corse nelle tratte Leuca- Presicce e Casarano, ma anche su quelle verso Gallipoli tra il settembre e il dicembre del 2016. Ben 45 soppressioni sulla tratta Leuca Presicce e la totale soppressione di tutte le tratte dal 7 al 12 gennaio per non aver provveduto ai mezzi di catene o pneumatici da neve.  E ancora 66 soppressioni a febbraio, 14 a marzo, turbando così la regolarità del servizio con danno alla collettività e in particolare ai titolari degli abbonamenti.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*