Si dà fuoco con un accendino, 26enne salvato in extremis

BRINDISI- Alla vista dei carabinieri, prende l’accendino e dà fuoco agli indumenti indossati. E’ stato salvato in extremis dagli stessi militari, ma ha riportato comunque una ustione di primo grado al dito medio della mano sinistra. Protagonista di quanto è successo ieri a Brindisi, in via Osanna, è stato un 26enne di nazionalità nigeriana, domiciliato presso un centro di accoglienza di Melendugno e regolare sul territorio nazionale.

Medicato presso il pronto soccorso del Perrino, è stato giudicato guaribile in quattro giorni.  Dai primi accertamenti, il gesto è da ricondurre ad un atto dimostrativo senza un palese movente.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*