L’imprenditore che denunciò questione appalti Cerano: mi sento in pericolo, ritiro le denunce

MONTERONI – “Mi sento in pericolo e per questo ritiro le denunce”. Così Giuseppe Palma, l’imprenditore di Monteroni che denunciò il presunto sistema di mazzette per i lavori dati in appalto nella centrale Enel di Brindisi.

Comunicare la mia decisione di ritirare le denunce inoltrate alla Procura di Roma e alla Guardia di Finanza di  Roma inerenti la vicenda di ENEL Produzione che da tempo ormai mi tormenta -scrive- Detta decisione scaturisce dal fatto che, a seguito di queste denunce, ho ricevuto sia intimidazioni, colpi d’arma da fuoco sulla mia auto, proiettili recapitatimi via posta, e in ultimo pedinamenti che mi costringono a nascondermi in casa. Detto ciò, visto che mi sento alla mercè di questa gente,  che a mio parere ricollego alle denunce, e che mi sento in pericolo di vita, non tutelato da nessuno , ho preso la suddetta decisione, per cercare di vivere in pace“.

 

 

 
Abitare Pesolino

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*