D’Alema a Lecce e raccoglie fischi: dura contestazione dei No Tap

LECCE- Durissima contestazione nei confronti di Massimo D’Alema e della presidente dell’Arci di Lecce, Anna Caputo, questo pomeriggio, da parte degli attivisti No Tap. Un centinaio quelli che si sono ritrovati in via Pappacoda, a Lecce, presso il circolo “La Nuova Ferramenta”, dove l’ex presidente del Consiglio si è recato, dopo aver inaugurato la sede di Mdp- Articolo 1 a Trepuzzi, per il primo appuntamento della rassegna “L’onda lunga della Rivoluzione d’ottobre/ 1917-2017”.

Fischi, urla, cori contro D’Alema, accusato di essere il “dominus” politico del gasdotto che dall’Azerbaijan arriverà a Melendugno. Stando alle accuse dei no Tap, uomini molto vicini all’ex premier nutrirebbero forti interessi economici sull’opera.

Massiccia la presenza delle forze dell’ordine per arginare i contestatori. Alcuni tesserati Arci hanno anche denunciato di non aver potuto accedere al circolo a causa del cordone di sicurezza che avrebbe impedito loro l’ingresso.

 
Abitare Pesolino

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*