Corecom e Elezioni, restano le tensioni nella maggioranza di Emiliano

BARI- Nonostante un lungo vertice, la maggioranza regionale non trova la quadra sul Corecom e sulle nomine che hanno fatto saltare il banco nelle ultime sedute di Consiglio regionale. Restano ferme le posizioni dei partiti di centrosinistra: per alcuni, come il presidente Loizzo, la soluzione è tornare a 5 componenti, per altri, come Noi a Sinistra, eleggere i tre già scelti dall’assise senza rappresentanza delle opposizioni. Ma la riunione si è resa necessaria per discutere della stabilità del centrosinistra.

Per il governatore, che ha parlato a lungo, non possono riversarsi sulla Puglia le fibrillazioni romane, soprattutto perché servirà compattezza alle prossime elezioni. Il riferimento è a MdP- Articolo 1 e alle dure critiche arrivate dal consigliere Abaterusso, assente al vertice perché impegnato con D’Alema. Posizione non condivisa dal collega di partito Vizzino. Quanto alla lista civica nazionale da presentare alle politiche, Emiliano ha detto: “Se me la chiedono, la farò”.

 
Abitare Pesolino

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*